iscrizione club
il sadomaso

Cos’è il sadismo e chi lo pratica

Vuoi fare Sesso? Migliaia di persone ti aspettano in CHAT!

ISCRIVITI GRATIS

Il sadismo sessuale è definito tecnicamente una forma di parafilia, più precisamente si tratta di una pratica sessuale molto diffusa. Questa attività del sesso presenta molte sfaccettature e molte cose non sono conosciute da chi non la vive direttamente, ma tutto questo e consultabile nel portale sadomasoclub.it dove è possibile leggere anche molte recensioni a riguardo. Il sadismo viene praticato da persone adulte, che sono ovviamente consenzienti tra loro. I sadici sessuali possiedono fantasie erotiche che comprendono sofferenze inflitte al proprio partner.

Chi pratica il sadismo e in che modo

Innanzitutto è bene fare un’importante precisazione, riguardo al sadismo sessuale e chi lo pratica. I sadici nel sesso, sono soggetti consapevoli e consenzienti, ma se il sadismo viene praticato con un partner non consenziente, diventa un’attività illegale e criminale e può essere punita severamente dalla legge. Dopo aver sottolineato questo particolare molto importante, possiamo andare ad analizzare i soggetti che praticano questa attività sessuale, perché lo fanno e che piacere provano. Possiamo tranquillamente dire però , che i sadici sono quelle persone che provano un eccitamento sessuale, infliggendo una sofferenza al proprio partner ma anche a riceverla. In pratica il fastidio e il dolore provoca piacere sia a chi lo infligge che a colui che lo riceve. Il sadismo viene praticato in percentuale uguale da entrambe i sessi ed è una pratica che è comune anche nel mondo gay.

guarda cam

Come si pratica il sadismo

Per spiegare come praticare il sadismo in maniera corretta, è necessario fare alcune puntualizzazioni. I sadici provano piacere nel subire dolore, ma sono pratiche limitate, non si arriva mai a situazioni fisiche drastiche. Più specificatamente, il sadismo sessuale non comporta infliggere ferite fisiche più o meno gravi ma solo fastidio doloroso che produce piacere. Il sadismo viene praticato utilizzando anche alcuni oggetti particolari come ad esempio: fruste, catene, falli di gomma, manganelli di gomma, maschere, polsiere, manette e tanto altro ancora, ma tutto si riduce solo a infliggere sofferenze che non porteranno mai a danni fisici gravi. In rete, è possibile visionare alcune attività del sadismo e leggere recensioni rilasciate dagli utenti che lo praticano , per capire realmente quando e in che modo è possibile provare piacere sessuale con questa pratica.

Le personalità sadiche e la loro origine

Le personalità sadiche di solito, agiscono con un’azione improntata sul dominio in pratica tendono a infliggere dolore e umiliazione ad altri soggetti, ma lo fanno sentendo il bisogno di tenere il controllo nei confronti del partner. Si tratta di personalità che utilizzano la manipolazione per tormentare l’altro, che ripetiamo deve essere consenziente. Spiegato in maniera molto rude, si tratta di un rapporto tra predatore e preda, che d’accordo tra loro provano un piacere intenso a disturbarsi a vicenda fino ad arrivare all’orgasmo. Esistono situazioni più o meno drastiche di pratica del sadismo, ma per essere legale non deve mai sconfinare sul tragico, altrimenti non si parla più di pratica sessuale, ma di violenza pura e questo non è lecito. I sadici in realtà se non praticano il sadismo nei loro rapporti sessuali, non provano piacere, per loro è un’attività indispensabile per raggiungere il massimo piacere e lo fanno con una naturalezza disarmante. Il termine “sadismo” fu introdotto da un aristocratico francese, meglio conosciuto come Marchese de Sade, autore di molti libri erotici e saggi filosofici nei quali ha evidenziato la figura del sadico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

guarda cam